W Benedetto XVI!

Deus vult

Papa Urbano II, annunciando la prima corociata (1095)

Piccolissima digressione fuori dal mondo della zoologia, ma sicuramente non fuori dal mondo degli animali.

Volevo porgere i miei elogi e ringraziamenti a Sua Santita’ il Papa Ratzinger Benedetto XVI per il suo costante e cospicuo aiuto contro l’incalzante oscurantismo religioso che sembra permeare questo inizio di secolo.

Mai mi sarei aspettata, infatti, che proprio chi occupa una posizione cosi’ di rilievo si adoperasse tanto contro la religione cattolica e per il crollo dell’etica religiosa.

Mi riferisco, ovviamente, all’ultimo discorso del papa in Africa con il quale esorta le popolazioni africane tutte a non combattere l’AIDS tramite la prevenzione con l’uso del preservativo, ma tramite l’astinenza, la fedelta’ coniugale e l’eterosessualita’. Solo nell’Africa Sub-Sahariana ci sono oltre 22 milioni di contagiati e qualcosa come 25 milioni sono gia’ morti.

Gia’ che c’era ha anche negato la scomunica ad un vescovo negazionista dell’olocausto, giusto per ridicolizzare il Baraccone ancora di piu’.

Neanche a dirlo, e’ diventato lo zimbello dei giornali e dei blog di tutto il mondo (Italia esclusa, ovviamente).

Penso che questo sia vero spirito religioso: Ratzinger si immola per la causa e accetta anche di diventare un pubblico zimbello per screditare la religione di cui lui e’ il massimo esponente. Neanche Richard Dawkins si sognerebbe mai di poter fare tanto.

Grazie, Mr. Ratzinger! Davvero.

Published by tupaia on marzo 24th, 2009 tagged deliri, fanatici religiosi, papa


24 Responses to “W Benedetto XVI!”

  1. hronir Says:

    Sin da quando è “salito sul trono” ho pensato in questi termini, e ho sperato.

    Purtroppo in Italia di questi sperati benefici effetti non s’è visto traccia, e il risultato è stato, al contrario, un continuo sprofondare in un medioevo sempre più buio.

    Spero di sbagliarmi, ma ho smesso di essere fiducioso come te…

  2. hronir Says:

    OT: non ci sono i feed ai commenti?

  3. hronir Says:

    OT: trovati!

    I feed a tutti i commenti e i feed ai commenti solo per questo post.

    Ciao!

  4. falecius Says:

    Quindi dici che è una “strategia del verme”, come quella che Nietzsche sembra attribuire al Papa Borgia?
    Naaah, troppo furba per lui…

  5. Stefano Says:

    Una cosa che mi sono sempre chiesto quando lo si sente parlare: embè? (per gli anglofoni: “so what ?”)
    Ovvero: in base a che cosa dovremmo dare peso alle parole di un vecchio bavoso vestito con un sottanone bianco (aggiungete qualche colorita bestemmia emiliana)?

    Dopo che ha detto la sua, gli africani possono tornare a farsi le loro faccende, sperabilmente con preservativo. Giusto?

    Ma so bene che il problema non è tanto il vecchio di bianco vestito, piuttosto tutto un sistema che di per sé è vergognosamente in declino da anni.
    Storicamente, ogni volta che il potere politico e religioso entra prepotentemente nella sfera personale dell’individuo, si è di fronte ad un periodo di grossa crisi.

    E allora tutto sommato ci meritiamo il papa bavoso e pervertito, il telenano e tutta la loro corte.

    Dawkins come spiega la diffusione di questi memi tossici?

  6. Giulio Says:

    Pienamente d’accordo con tupaia…ragazzi, in italia siamo proprio messi male!

  7. danilo Says:

    Ci abbiamo grossa crisi.

    Sì, vabbè, ma io continuo a sperare che il caratterista che hanno assunto nella parte di Saruman prosegua nel suo intento di ridicolizzare la Chiesa. Finora mi pare comportarsi ottimamemnte (se non te ne frega di quanta gente muore, ovvio. Ma a lui non gliene frega, evidentemente, visto che è favorevole alla pena di morte, ma non all’aborto o al preservativo).

    E’ un buon papa, secondo me. Il migliore che ci potessero mettere, visto che Totò è morto.

  8. Gianluca Arca Says:

    Fa sempre piacere leggere riflessioni di fine ironia, come questa, supportate da grande cultura in ambito di religione, in generale, e di cattolicesimo, in particolare. Bisogna essere indulgenti, forse, perché si trovano su un sito di zoologia e sono in sintonia etologica con gli oggetti d’interesse.
    Un consiglio, se non volete essere definiti bestie, prima di dire sciocchezze, studiate a fondo le questioni!

  9. tupaia Says:

    @ gianluca: io non ho problemi ad essere definita una bestia, perche’ tale mi considero e considero tale il resto del genere umano: non pensando di essere stata plasmata da una costola, non mi ritengo superiore al resto dei viventi e accetto di buon grado la mia appartenenza al regno animale. Ma se proprio avessi dei dubbi, guardandomi intorno e vedendo lo sfacelo che la mia specie sta compiendo, al massimo, se proprio, mi riterrei un gradino al di sotto degli altri animali. Io.
    Quanto alla cultura in materia di religione cattolica si puo’ anche essere analfabeti, ma se non si e’ ciechi le idiozie si vedono benissimo anche senza una laurea in teologia.

  10. danilo Says:

    Questioni tipo le infezioni virali, o questioni tipo le verità rivelate?

    E, per inciso, ti definiresti rododendro? Nel senso, e con tutta la possibile equanimità, _tecnicamente_ definirei te, me e il papa degi animali. Ma se dovessimo prescindere dalla tecnicità della definizione, beh, allora se non volessi essere definito “una bestia” direi cose diverse da quelle che ha detto il papa.

    Poi, è questione di opinioni. Mai sentito parlare degli spaghetti svolazzanti?

    E, uh, se non ci facesse poi così tanta paura l’essere definiti “bestie” (anche in considerazione del fatto che il rappresentante di dio in terra se ne fotte di quanta gente muore, e come, e che quindi la definizione di “bestia” rimane un tantinello soggettiva), voglio dire, tornando a capo, se il fatto che _tu_ mi minacci di definirmi bestia mi provochi, invece che preoccupazione, un discreto accesso di ilarità, ti dice qualcosa?

    E comnque, bimbo bello, ti _è vietato_ studiare a fondo le questioni. A te. Sono verità rivelate, non questioni studiabili. Non puoi metterle in discussione. Cioè, _proprio non puoi_.
    Il che rientra in una certa sintomatologia, ma chissà perchè sono quasi certo che tu non abbia voglia di parlarne.

    Oh sì, e non essere indulgente. Ci sono poche cose più intollerabili di un presuntuoso indulgente.

    Danilo

  11. tupaia Says:

    P.S. quando ho criticato un certo comportamento degli Haredim sono stata definita antisemita. Ora che critico un discorso del papa vengo definita bestia. Noto con piacere che appena si toccano le religioni salta sempre qualcuno fuori dal seminato pronto a impilare la legna per il rogo.
    Che ne direste di tenervi il regno dei cieli e lasciarci liberi di pensare in questa valle di lacrime?

  12. falecius Says:

    “bimbo bello, ti _è vietato_ studiare a fondo le questioni. A te. Sono verità rivelate, non questioni studiabili. Non puoi metterle in discussione. Cioè, _proprio non puoi_.
    Il che rientra in una certa sintomatologia, ma chissà perchè sono quasi certo che tu non abbia voglia di parlarne.”

    Danilo, non arrivi al diciotto, in teologia. :d La chiesa tridentina forse aveva proibizioni del genere, quella attuale, in teoria, no.

    Io capisco benissimo l’acrimonia _a prescindere_ contro la Chiesa (pur non condividendola) e credo che questo post un po’ vada su _quella_ linea, con tutta l’ironia.

    Poi siamo d’accordo sul fatto che Ratz sia un pessimo Papa (notato quanto sono in pochi a chiamarlo Benedetto XVI? Anche questo è un segnale significativo).

  13. danilo Says:

    Falecius: tu mi sei simpatico, e sono assolutamente certo che potremmo discutere dela cosa, pur rimanendo su posizioni diverse e probabilmente inconciliabili. E ti do per buono che non conquisterei un 18 in teologia (mentre non ti do per buono che debba esserci un corso di laurea in fuffologia, ma possiamo convenire che questo sia un problema mio).
    Ma che qui si venga dire che, forse, si può essere indulgenti perchè tutto sommato questo è un blog scientifico, significa chiedere delle pedate nel culo, sembra a me. Sbaglio?

    Danilo

  14. falecius Says:

    Danilo: anche tu mi sei simpatico, al di là di certe posizioni che probabilmente sono davvero inconciliabili. Nessun problema, la diversità di opinioni è considerata positiva da parecchie tradizioni religiose monoteistiche, anche se tra queste il cattolicesimo non brilla per tolleranza. :D
    Io non vedo una lotta ‘necessaria’ tra fede e scienza, però è vero che le ostilità le ha aperte il fronte ‘religioso’ un 400 anni fa :d

  15. Bho Says:

    Sono d’accordo col papa, l’astensione da due vantaggi ovviamente, la prevenzione dalle malattie veneree e l’abbattimento della prostituzione (altra piaga sociale dell’Africa e non solo, ma non ne parla mai nessuno perchè fortemente legata a perle di saggezza anticlericali che poi sono le stesse proprofilattico).
    Altre affinità riguardano il fatto che in Africa il costo di un profilattico è decisamente esagerato se consideriamo il problema che oltre 1 miliardo di persone nel mondo non guadagnano più di 2$ al giorno.
    Il problema principale in Africa come nel terzo mondo non sono le malattie veneree, ma il trovare un pasto per domani.
    Più che batterci per queste assurdità dando dell’idiota gratuitamente e senza motivazioni, bisognerebbe riflettere meglio sul fatto che a noi una banana costa poco perchè c’è a chi costa ancora di meno.
    Siamo noi il vero problema dell’Africa e l’astensione è solo un modo per evitare figliolanze sgradite in uno stato dove però i figli sono ancora visti come una risorsa, e non come da noi, un peso.

  16. hronir Says:

    Astinenza, Boh, astinenza, non astensione. :)

  17. pinetree Says:

    Bho, e meno male che c’è la prostituzione almeno porta a casa un pò di soldi per vivere, una prostituta che investe nei preservativi almeno garantisce il suo futuro e quello magari della famiglia.
    La prostituzione del corpo è una piaga solo per voi che praticate la prostituzione del cervello.

  18. danilo Says:

    Ma dimmi, sei _davvero_ scemo, o scrivi per provocare?
    Voglio dire, pensi davvero che le donne in Africa (lasciamo un attimo da parte il turismo sessuale in Indonesia) si prostituiscano per carenza di moralità, invece che per carenza di _cibo_?
    Che, cioè, abbiano scelta?
    E pensi davvero che andare in Africa vestito da Saruman a parlare contro l’unica forma di prevenzione di una _catastrofe_ di dimensioni ben più che bibliche, senza cavare di tasca un solo soldino o un solo consiglio che non sia “non scopate, razza di pervertiti”, sia qualcosa di umano, o di umanamente concepibile?

    Sono quasi certo che un T Rex avesse una moralità e un senso del giusto maggiore del nostro nazipapa.

    Ma, insisto, va bene. Va bene così. Quanto più evidenzia la disumanità della Chiesa, tanto più la indebolisce, la ridicolizza, la fa sembrare una setta come tutte le altre.

    Come ha scritto recentemente non ricordo chi (e me ne scuso) se questo papa vive abbastanza, non ne servirà un altro.

  19. Davide Says:

    Cara Tupaia e cari tutti, mi stupisco del vostro scandalo. Pressapoco 2000 anni fa Gesu` ha rivelato l’amore di Dio per gli uomini (guarendo i malati, confortando i sofferenti, e soprattutto insegnandoci il senso della vita) e questi l’hanno crocifisso.
    Oggi il successore di Pietro viene deriso come i farisei deridevano Gesu`. Non e` cambiato niente.
    Potrei linkare qualche testimonianza di africani che dimostrano che il preservativo e` proprio un diversivo inutile, ma non credo che serva. Se i farisei non credettero neanche di fronte alla resurrezione di Lazzaro, ecc. fifuriamoci se voi, che vi fate fare il lavaggio del cervello dalla mentalita` dominante, cambiereste opinione per questo…
    Buona Pasqua!

  20. Mr. Tupaia Says:

    È Pasqua, il miracolo della resurrezione della feccia oscurantista si ripete.

  21. tupaia Says:

    @ davide: ecco, bravo, tu mi fai vedere una resurrezione in diretta TV e poi ne riparliamo. Quanto alla “mentalita’ dominante” mi sembra ridicolo anche solo entrare nell’argomento.
    Ma voglio dire, io vi vengo mica a rompere il cazzo nelle vostre chiese? Vengo sui vostri siti a dirvi che il vostro dio e’ una vostra allucinazione mentale? Mi pare di no. Volete allora lasciarmi in pace sul MIO blog a dire quello che penso? o il vostro caro Gesu’ vi manda ancora a fare le crociate contro gli infedeli e i liberi pensatori? Scio’, aria, almeno fino a che e’ lagale la liberta’ di espressione.

  22. Davide Says:

    Il turpiloquio mi sembra veramente inappropriato.
    Scusami se ho scritto sul tuo blog: dovevi mettere un’avvertenza che accettavi solo commenti di pubblica lode. Se ti do’ tanto fastidio cancellami pure.
    Ciao ciao.

  23. Mr. Tupaia Says:

    Caro Davide, capisco che da cattolico in Italia tu sia abituato ad un trattamento diverso – del resto, riuscire ad imporre a tutti i codici di comportamento neolitici del vostro libro sacro immagino vi abbia viziati; ma nel resto del mondo, sentirsi dire che hai sparato cazzate quando spari cazzate è, ahitè, normale. E se spari colossali cazzate sull’Africa, sui contraccettivi e sul fatto che il tuo capocosca stia cercando disperatamente di eguagliare il record di morti causati dal signore nella cui gioventù ha a suo tempo militato, beh, qualche parolina un po’ forte te la devi aspettare. Da queste parti non si guarda di buon occhio a chi incoraggia pandemie, carestie da sovrappopolazione e oscurantismo e per giunta chiagne e fotte strillando alla censura e al vilipendio se per caso qualcuno s’azzarda a dire che il Papa Re non solo è nudo, ma si sta inchiappettando un chierichetto.

  24. tupaia Says:

    Davide: dici che se scrivo “cazzo” sul mio blog poi devo dire tre pater e due ave? Penso che i falsi moralismi puoi andare a scriverli altrove e che si, tu e quelli come te mi date fastidio. Non su questo blog, ma nelle mie scelte di vita, che devono tener conto di voi e delle vostre false moralita’ del cazzo. Non posso fare una reale fecondazione assistita, non posso morire in pace se non c’e’ speranza per me, e se fosse per voi non potre neanche scrivere cazzo sul mio blog. Vorrei potervi cancellare, in tutta onesta’, ma non da questo blog.

Leave a Comment