Ogni riccio ha le sue spine (quasi sempre): il mistero del piccolo Spud

Spud e’ un riccio (Erinaceus europeus) di tre anni. Come tutti gli altri ricci, apprezza la frutta matura, le lumache e girellare la notte. Ha anche un buon rapporto con gli esseri umani.

Cos’ha allora Spud di  diverso dagli altri ricci? Semplice, a Spud mancano le spine. E’ un riccio spinato, con la pelle nuda, salvo qualche pelucchio qua e la che gli da un’aria da vecchio pelouche polveroso. E’ stato trovato cosi’ spinato la scorsa estate in un giardino privato e portato al Tiggywinkles Wildlife Hospital in Buckinghamshire, Inghilterra.

spud.jpg

Foto: www.dailymail.co.uk

Le biopsie e le visite veterinarie non hanno chiarito se si tratti di una patologia o di un’anomalia genetica. L’unica spina trovatagli era sotto pelle e hanno dovuto rimuoverla chirurgicamente. Per il resto Spud (che significa “patata” in Inglese) gode di ottima salute e si comporta come gli altri ricci, salvo ovviamente che se fosse lasciato libero sarebbe mangiato quasi immediatamente dalla prima volpe di passaggio, cosi’ indifeso com’e’, o morirebbe di freddo in inverno. All’ospedale comunque viene trattato da principino: per proteggergli la pelle ogni giorno riceve un bagnetto caldo e un massaggio con l’olio per bambini. Lo staff inoltre sta cercando sistemi per fargli ricrescere le spine e non escludono l’idea di usare medicine alternative come l’omeopatia. Al principe Carlo l’omeopatia non ha fatto crescere nessuna spina dorsale, dubito che a Spud possa sortire effetti, ma almeno se e’ un difetto genetico non gli fara’ del male.

Le spine dei ricci sono peli modificati in modo da creare una struttura rigida e cava che protegge l’animale ma non lo ingombra col peso. sono quindi fatte di cheratina come i nostri capelli e unghie. Spud di sicuro e’ in grado di produrre cheratina, perche’ qualche pelucchio lo ha, ma non di organizzare la struttura delle spine. Cosa gli e’ accaduto?

spun-rolled.jpg

Foto: www.dailymail.co.uk

Il fatto curioso e’ che Tiggywinkles ospita anche uno scoiattolo senza peli. Cosa accade in Gran Bretagna? Da una miniera del Devon venne fuori anche il Devon Rex, il gatto geneticamente senza peli di guardia (ha solo rado sottopelo) che ora viene allevato come razza per allergici, e il suo cugino egualmente spelato Cornish Rex.

Senza gridare al complotto queste cose accadono quotidianamente in tutto il mondo, e’ solo che gli inglesi sono piu’ sensibili e ci fanno caso. Io francamente penso che Spun abbia un gene disfunzionale che non gli fa crescere le spine. E’ un mutante, insomma, un mostro speranzoso che guarda al riscaldamento globale come alla nuova era dei ricci senza spine. Un vantaggio rispetto agli altri ricci Spud sicuramente lo ha: tra gli aculei di un riccio normale si possono annidare anche un migliaio di pulci, per non parlare delle zecche, ed essere un condominio semovente sicuramente indebolisce il riccio. Spud questo problema non lo ha perche’ la sua pelle liscia impedisce alle pulci di rimanere ancorate. Ad essere precisi, l’evitare i parassiti e’ una delle spiegazioni che e’ stata data sul perche’ noi umani abbiamo perso il pelo. Chissa’, magari qualche milione di anni fa nacque un piccolo antropoide glabro che i suoi conspecifici primati additavano come una curiosita’, ma che si e’ dimostrato essere “il piu’ adatto” a sopravvivere. Forse e’ per questo che Spud ci fa tanta tenerezza.

Ricci senza spine del resto esistono gia’ e sono tutti tropicali: i cugini piu’ prossimi ai ricci si chiamano infatti gimnuri o ratti lunari e ce ne sono ben otto specie. In qualche momento dell’evoluzione l’antenato comune deve o aver perso le spine come Spud o averle acquisite, senza percio’ finire sulle pagine dei giornali. Evolution for you…

Published by tupaia on marzo 26th, 2009 tagged evoluzione, mammiferi, misteri


14 Responses to “Ogni riccio ha le sue spine (quasi sempre): il mistero del piccolo Spud”

  1. Networm Says:

    Ma dai, che tenero :D
    Potrebbe essere un segno, come nella puntata di South Park in cui una riccetta da alla luce l’anticristo :D

  2. rosalux Says:

    meraviglia :-)

  3. Stefano Says:

    Pretiosissimo questo riccio glabro, fa tanto mammifero prima dell’estinzione dei dinosauri.

    Giusto per curiosità: i ricci giovanili ce le hanno le spine?
    Se la risposta fosse no, quella di Spud potrebbe anche essere un’anomalia dello sviluppo, come se fosse rimasto un cucciolo troppo cresciuto.

  4. danilo Says:

    E se la risposta fosse sì, non vorrei davvero essere una mamma riccio.

  5. tupaia Says:

    Si, ce le hanno, ma quando nascono sono morbide, poi la cheratina si irrigidisce dopo pochissimi giorni (se non ore). Come faccia mamma-riccio ad allattarli non saprei dire, ma posso garantire che i riccetti lattonzoli pungono, e non lo so per sentito dire.
    Anche la vecchia barzelletta “come scopano i ricci? con molta attenzione” e’ abbastanza vera: la femmina si deve mettere pancia a terra con la cloaca in posizione giusta per consentire al maschio di penetrarla senza pungersi la pancia

  6. Networm Says:

    X Danilo:
    http://www.sttiggywinkles.org.uk/images/Baby-on-finger2.jpg

    :D

  7. danilo Says:

    Sì, ma te lo immagini un patro podalico?

  8. channa argus Says:

    Che carino!!! Però a vederlo così sembra che abbia la scabia o qualcosa del genere…

  9. peppo Says:

    tupaia tienimi aggiornato! ho un’alopecia incalzante e se quelli dello Tiggywinkles Wildlife Hospital scogitano un sistema per fargli ricrescere le spine, potrei farmi trovare che vago nei pressi dell’ospedale e farmi ricoverare.
    fammi questa gentilezza. sai che non ti ho mai chiesto niente… :-)

  10. tupaia Says:

    Peppo: a disposizione, se sento qualcosa sarai il primo a essere informato :)

  11. chiara Says:

    Una volta trovai un riccio pieno zeppo di zecche. Dopo qualche giorno sparì nel parco lasciandomi un migliaio di zecche a cui fare il funerale.
    Spud è davvero molto carino!

  12. Alessandra Says:

    Carinissimo nel suo genere…. e molto intrigante come fenomeno.

  13. Vale... Says:

    io a casa ho 1 riccetto africano di quasi 1 anno, la cosa divertente è ke perde giornalmente le spine e poi gli ricrescono, magari Spud le perdeva giorno dopo giorno e qualke sua funzione gli impediva di farlle ricrescere… Spud è veramente tenero!
    Danilo magari nella proxima vita nascerai riccio femmina! xDD
    (pensa allora gli elefanti a partorire… -.-)

  14. danilo Says:

    E’ più il parto podalico che mi impensierisce, come dire…

Leave a Comment