oggi pikaia domani il mondo…

Considerando che la pikaia e’ un animale vissuto mezzo miliardo di anni fa o giu’ di li, e ci ha messo un po’ per essere “riscoperta” come fossile, anche questo blog ha adesso speranze di essere conosciuto tra un tre o quattro ere geologiche.

Scherzi a parte, grazie a Chiara Ceci e a Pikaia per la recensione di questo blog.

NOTA: la foto e’ la peggiore che mi abbiano scattato nell’ultimo decennio, quella tizia non mi rappresenta :)

Published by tupaia on luglio 2nd, 2007 tagged annunci


11 Responses to “oggi pikaia domani il mondo…”

  1. Madscientist Says:

    Ho segnalato anch’io il blog tra i links del mio sito, spero serva ad attirare un po’ di visitatori.

  2. Giam Says:

    …nel nostro modesto blog ti abbiamo segnalato… :-)

    Comunque: siti come il tuo mi fanno “sopportare” internet :-)

    Ciao

  3. Giam Says:

    …segnalato nel post “Bordo pagina: Nerds…?”

    Scusa…

  4. tupaia Says:

    Grazie ad entrambi!

    per madscientist: ma il tuo sito e’ la traduzione in italiano del sito di madscience?

  5. tupaia Says:

    Giam: scusa di che?

  6. Madscientist Says:

    No, con madscience non c’è nessun legame, tranne il fayyo che, in parte, trattiamo atgomenti analoghi

  7. Giam Says:

    “Scusa” per il doppio post :-)
    Sono miope anche io e parecchio… e non sono nemmanco un intellettuale a cui la miopia è consona… :-P
    La foto di Pikaia non ti rappresnterà, ma ti assicuro che quello di cui si sente mancanza è di donne di fascino, non di bonazze seriali :-)
    Per altro: sono un modestissimo “cultore” di quel che riguarda le interrelazioni storiche fra esseri umani ed altri organismi viventi (piante, in particolare). Cose tipo la moria di patate in Irlanda nel 1847 e l’emigrazione in America, noce moscata e guerre fra olandesi ed inglsi, tulipani e nascita della borsa valori… La qual cosa ha poi ricadute concrete: dei miei vari “esperimenti” con le piante qualcosa arriva anche nel piatto… :-)
    Se e quando puoi e vuoi, sarebbe interessante che tu trattassi di qualche “animaletto” dal punto di vista del ruolo avuto nella storia e/o cultura.

    A parte questo: sono un fan sfegatato di Stephen J. Gould…

    Beh, ciao chè quando comincio a chiacchierare mi devo autoregolamentare…

  8. Mario Says:

    sono d’accordo con Giam! E comunque le donne incinte sono sempre bellissime. Complimenti per il blog ed auguri!!

  9. tupaia Says:

    mario: stai dicendo che sono sovrappeso? ;-P
    e’ la felpa dell’uniforme dello zoo che cade malissimo a tutti, anche gli uomini sembrano incinti e ci sono mugugni ovunque. stiamo facendo azione di lobby per farla cambiare. Fossi stata incinta non mi sarei sognata di andarmene in giro con un serpente con la salmonella.

  10. tupaia Says:

    Giam: grazie per i complimenti. E’ difficile che un animale selvatico, e non da reddito, possa incidere sulla politica internazionale. Se AV si sbriga a scriverlo sta per arrivare un articolo sul colombo migratore, che qualche peso economico lo aveva. che tipo di esperimenti fai con le piante? Io comunque a gould preferisco dawkins, come il nome del blog lascia intuire…
    ciao

  11. Giam Says:

    Beh, infatti non parlavo nedessariamente di politica o economia, ma anche di storia e cultura. Mi vengono in testa il culto dell’orso presso gli Ainu, i conigli australiani, il tilacino, il delfino dello Yang-Tze (estinto, pare), i leoni del Gir, l’aquila testabianca americana (quella del simbolo USA), etc. Insomma: animali che hanno avuto un ruolo nella (o subito la…) storia e nella cultura umana. Ancora più interessante sarebbe esaminare la cosa partendo da animali piccoli o poco noti, “cifra” del tuo blog.
    Per le piante sono in procinto di leggee “Storia di una tentazione” di Turner, sulla storia delle spezie. Ci sarebbe anche una voluminosa “Storia del peperoncino”… scritta da un professore di antropolia calabrese (non ricordo il nome…). Trovai anche molto interessante “La botanica del desiderio” di Polland (storia del rapporto fra umani e quattro piante: melo, patata, tulipano e canapa). Naturalmente sono tutti testi divulgativi, ma non sarei in grado di andare oltre… :-)
    Esperimenti con le piante: non faccio cose eccezionali. Mi limito a coltivare (o cercare di) qualcosa di insolito, ma cerco di capirci qualcosa in più.
    Scusami la logorrea… :-)
    Ciao

Leave a Comment