Message in a bottle

Ho sempre pensato che i blog fossero inutili. Migliaia di persone ogni giorno salgono sulla loro cassettina di frutta virtuale, virtualmente nel loro angolo di Hide Park, e lanciano ai quattro venti della rete i loro pensieri scritti su foglie secche. Qualche rara volta la foglia finisce nel posto giusto e, rinverdendo, deposita il messaggio. Nella maggior parte dei casi, invece, la foglia si perde e con essa il pensiero di chi l’ha scritta. E’, insomma, come mandare un messaggio in una bottiglia, e star li ad aspettare che una nave trovi la rotta per la nostra isola deserta. Qualcuno di noi, per la verita’, si aspetta una flottiglia, e si intestardisce nel pensare che la quantita’ dei messaggi valga piu’ della qualita’, ma questi son dettagli.

Stanca della mia isola deserta, e sperando che forse ci sono altre isole lambite dalla stessa corrente, ho pensato che magari altri naufraghi potrebbero trovare interessante condividere informazioni sulle creature che popolano questa palla di roccia e acqua alla deriva nello spazio. La speranza, magari, e’ di capire un po’ meglio anche noi stessi, conoscendo loro.

Senza false pretese, la speranza per me e’ di imparare qualcosa in piu’ descrivendo strani e magari lontani animali su questo blog. Se poi a qualcuno interessa, va bene. Se no avro’ passato dieci minuti gioendo dell’idea di quanto strani e imprevedibili siano i meccanismi dell’evoluzione

Published by tupaia on giugno 10th, 2007 tagged annunci


11 Responses to “Message in a bottle”

  1. Cristina Says:

    Ciao Lisa,
    benvenuta nel mondo dei bloggers.
    Io ci capisco poco o niente di zoologia, ma “l’erpetologo-naturalista sabaudo” trapiantato a Roma, mi ha promesso che mi spiega tutto. Compreso il titolo del blog: che è ‘sta storia del cieco e del miope? O___o
    Saluti
    Cris

  2. tupaia Says:

    Ciao, Cristina, come hai fatto a sapere del Blog? segui IDA? Grazie per il benvenuto e saluti al sabaudo :)

  3. Chiara Says:

    Beh una barchetta raminga l’hai già trovata… speriamo di formare presto una flotta!
    Buon lavoro!!!

  4. Chiara Says:

    Beh una barchetta raminga l’hai già trovata… speriamo di fare presto una flotta!
    Ciaoo e buon lavoro!

  5. Cristina Says:

    Ciao Lisa,
    veramente seguo Mr. Inminoranza, è grave? :-)

    Bye
    Cris

  6. Blutriskell Says:

    Benvenuta nel mondo dei blogs. Credo che Diventerò un’habituée dell’orologiaia.
    Ciao da Cris e Piuma

  7. tupaia Says:

    Grazie a tutti per l’incoraggiamento!

    Per Cristina: no, non e’ affatto grave, anzi.

  8. giusealma Says:

    hi tupaia
    complimenti per il blog, mi hai fatto navigare tra bestiole che troppo spesso dimentichiamo o ignoriamo.

  9. tupaia Says:

    Ciao, Giusealmadannata! :)
    a quando i tacchini? (a buon intenditor…)

  10. giusealma Says:

    mi hai sgamato!
    la prossima volta userò un nome più enigmatico, tipo AlbaDannata

  11. tupaia Says:

    giusealma: per espiare il nick prevedibile sai cosa devi fare… ma questi tacchini di boscaglia, poi, si mangiano o no il giorno del ringraziamento? :)

Leave a Comment